Chi siamo

Immagine 301

L’Azienda.

L’azienda è nata negli anni ’60 dall’opera dei miei nonni materni, Maria e Augusto, e successivamente mio padre, Giuseppe, ha sapientemente proseguito e fortificato la loro opera. L’azienda è tuttora a carattere familiare con l’aiuto di pochi, appassionati amici.
All’età di 13 anni ero già perfettamente a mio agio tra i filari e nella cantina. Con il passare degli anni è cresciuta la passione per il buon vino e l’esperienza per portarlo dalla vite alla bottiglia fino ad arrivare, da qualche anno, ad ottenere il riconoscimento I.G.T. (Indicazione Geografica Tipica).
Ancora e soprattutto oggi prediligo per scelta di qualità quei vitigni che affondano la loro storia in questi luoghi da secoli, magari rimanendo semisconosciuti sulla scena dei grandi vini italiani e internazionali, a dispetto di una qualità assoluta.
Alcuni di essi, rischiavano di andare perduti ed estinti ma…….con un paziente lavoro di innesti e reimpianti sono riuscita a conservarli e portarli a fruttificare stagione dopo stagione, a Dio piacendo.
L’apprezzamento di chi beve costantemente il mio vino mi da la conferma di aver fatto le scelte giuste e mi incoraggia a migliorare continuamente il mio operato per portare al palato di chi ama il buon bere questo schietto e armonioso nettare ‘ciociaro’.
L’azienda è immersa nella campagna dell’Alta Ciociaria. Adagiata sulle colline di Santa Maria di Pugliano in quel di Paliano (470 mt s.m). Impiantata sul limitare di boschi di macchia mediterranea che la riparano dai venti freddi del nord.
Gode di un’esposizione al sole assolutamente perfetta, una parte su colline di terra tufacea venata d’argilla e una parte su terra rossa e calcarea, un binomio perfetto per terra e microclima.
Le viti sono allevate a piede franco, a fronte di una non elevata produttività e di una cagionevole condizione dell’apparato radicale si ottiene un vino di qualità superiore, ripulito dai sapori erbacei e da possibili retrogusti asprigni.
Coltivo le mie vigne con tenacia, le curo e le porto a fruttificare con le conoscenze,gli insegnamenti e la passione ereditati dalla tradizione di famiglia.

THE FARM

It was founded in ’60s by my maternal grandparents, Maria Matteucci and Augusto Romani.
My father, Giuseppe Sinibaldi, picking up my grandparents legacy, had wisely gone on with their work, making it stronger.
The farm is nowadays a family run one. Never forgetting the help of few, passionate friends.
When I was 13 years old, I was at ease with grapevines and cellar.
My passion for wine has grown up year by year and, within it, the experience needed in the different phases of production: from the harvest, to the table, until we got the official acknowledgement I.G.T. (Typical Geographical Indication).
Even today, I am used to choose vine varieties deeply rooted in our land in a month of Sundays, even if not well known in the top Italian and international wines’ world.
Some of them were about to become extinct but, by grafting and re-implanting processes, I have
succeeded in saving them.
The esteem of those who constantly drink my wine confirms the goodness of my life choices. It encourages me to go on seeking the improvement of my results harvest by harvest,  taking to good drinking lovers’ palates this sincere and harmonious nectar coming from Ciociaria.
The farm and its ungrafted vines are immerged in the green Mediterranean woods of Santa Maria Pugliano, hamlet of Paliano, North Ciociaria (470 m a.s.l.). It benefits from a perfect sun exposure: tuff hills veined of clay, red limestone land, a perfect binomial of lands and micro-climate. In spite of a not very high quantity of grapes and the delicate condition of roots, my vines give a superior quality wine, free from grass flavor and possible sour aftertaste.
I personally cure and take my vines to bear fruit thanks to the teachings, know-how, and passion inherited by my family.

Prosit!

Maria Elena Sinibaldi

 

 

I commenti sono chiusi